AVVISO AI NAVIGANTI...: SIAMO ALLA RICERCA DI NOTIZIE DI QUESTI ILLUSTRATORI DI LIBRI PER L'INFANZIA ANNI '50-'60 : MARIAPIA FRANZONI TOMBA; BRUNO TOMBA; ANNA FRANZONI; ITALO ORSI; ROSELLA BANZI MONTI. CHIUNQUE PUO' AIUTARCI NELLA RICERCA DI NOTIZIE(anche la più piccola) PUO' INSERIRE UN COMMENTO IN QUALSIASI POST.

giovedì 29 marzo 2012

IL MAESTRO

Questo film, chiude la trilogia dei bellissimi introvabili  che più mi stanno a cuore.
L'ho visto soltanto una volta nella mia vita, i ricordi sono vaghi. Ricordo la trama ma mai avrei immaginato che l'interprete fosse stato Aldo Fabrizi. L'avevo sempre visto in parti comiche e non credevo avesse, nel suo lungo curriculum di attore,  interpretato anche film drammatici.
La trama del film racconta di un maestro elementare, Giovanni Merino,  vedovo e del suo figlioletto Antonio che frequenta la classe dove il padre insegna. La loro vita scorre serena fino a quando il piccolo muore investito da un camion e il padre dal dolore si chiude in se stesso.Medita di lasciare il suo lavoro che aveva svolto con passione, i suoi alunni, che seguiva e amava.  In classe con gli altri suoi alunni c'è ancora il banco vuoto del suo bambino. Nessuno lo può occupare   Un giorno arriva Gabriele uno strano  bambino, che senza permesso si siede proprio lì, che talvolta indispone il maestro  perchè  ha tanti  gesti simili a suo figlio,  fischietta la loro canzone, che lui allontana perchè gli rinnova il dolore, ma che piano piano entra nel  suo cuore  e il dolore si placa. Ma c'è un mistero in quel bambino il cui padre fa il falegname ... che alla domanda "Chi erano i Re più importanti della storia"  risponde "Melchiorre, Gaspare e Baldassarre"..  che per un momento fa smettere di balbettare il compagno di classe... Il legame tra Gabriele e il maestro si fa più forte fino al giorno che Gabriele gli comunica che presto non tornerà più a scuola e gli regala un ciondolo da tenere in suo ricordo. Il giorno dopo Gabriele non si presenta e il maestro esce nella disperata ricerca del bambino ma non lo trova.

Alle sera torna nella vuota scuola e guarda il ciondolo e sente fischiettare la melodia della canzone sua e di suo figlio. Segue quel fischio che lo porta fuori dalla scuola, nella strada, fino alla Chiesa, dove c'è una statua con la Madonna che ha la mano sulla spalla di Gesù Bambino:  quel Gesù che si chiama Gabriele.
Il mistero è così viene svelato. Gabriele/Gesù è venuto a portargli conforto e pace e l'aiuto per proseguire la sua vita accanto ai suoi scolari che tanto lo amano.


Locandine da Internet

Nessun commento:

Posta un commento