AVVISO AI NAVIGANTI...: SIAMO ALLA RICERCA DI NOTIZIE DI QUESTI ILLUSTRATORI DI LIBRI PER L'INFANZIA ANNI '50-'60 : MARIAPIA FRANZONI TOMBA; BRUNO TOMBA; ANNA FRANZONI; ITALO ORSI; ROSELLA BANZI MONTI. CHIUNQUE PUO' AIUTARCI NELLA RICERCA DI NOTIZIE(anche la più piccola) PUO' INSERIRE UN COMMENTO IN QUALSIASI POST.

sabato 28 settembre 2013

BELFAGOR IL FANTASMA DEL LOUVRE

Era l'incubo della mia infanzia, ma a me e ai miei coetanei non era stato proibito guardarlo. Tutti noi bambini lo aspettavano con ansia.  Lo guardavamo con un po' le orecchie tappate e gli occhi semichiusi ma lo vedevamo tutto ...
Poi, visto che eravamo bambini dalla fervida fantasia, ripetevamo le scene del fantasma in uno scantinato di una casa in costruzione.  Solo che il nostro "fantasma" non era così cattivo: ci prendeva e ci faceva prigionieri. L'ultimo che veniva preso era il successivo Belfagor....
Lo sceneggiato in sei puntate, venne trasmesso in Italia dal 15 giugno 1965, il mercoledì sera alle ore 21,00  ed era ambientato a Parigi,  prevalentemente nei sotteranei del museo del Louvre.

TRAMA
Tra le sale del Louvre si aggira un misterioso e terrificante fantasma, Belfagor,  che, accompagnato da un bambino, cerca tra le statue il segreto della Pietra Filosofale.

Quando una guardia del museo viene trovata uccisa, il Commissario Ménardier viene incaricato a svolgere le indagini. Anche uno studente, André, incuriosito dal mistero di Belfagor, inizia ad occuparsi del caso.
Sua compagna in questa avventura è Colette la figlia del Commissario. André, dopo essersi fatto chiudere nel museo, viene colpito dal fantasma. Successivamente incontra Luciana, un'affascinante signora, la quale lo introduce in uno strano mondo di occultismo e gli presenta  Boris Williams, che da subito mostra di avere uno strano ascendete su Luciana.
Sentimentalmente Andrè si trova diviso tra l'attrazione nei confronti sia di Colette che di Luciana.
Intanto il Commissario Ménardier tenace nel voler risolvere il caso,  nonostante i depistaggi di una strana vecchia signora, Lady Hodwin,  e le minacce rivolte alla figlia, con l'aiuto di Andrè arriva svelerà il mistero del terribile fantasma fino all'insospettabile e tragico epilogo.


PERSONAGGI e INTERPRETI

Luciana e Stefanie Borel: Juliette Greco
André Bellegarde: Yves Rénier
Colette Ménardier: Christine Delaroche
Commissario Ménadier: René Dary
Boris Williams: Francois Chaumette
Lady Hodwin: Sylvie
André
Andrè e Luciana
André e Commissario Ménardier
Colette Ménardier
Boris Williams e Lady Hodwin


Trama ed immagini dal web

domenica 22 settembre 2013

AUTUNNO

Non mi piace questa stagione, non mi è mai piaciuta... Mi rattrista ancora di più dell'inverno.
Hanno voglia a decantarmi i colori di questa stagione, che piacciono anche a me, ma non tollero il freddo umido che mi entra nelle ossa, diverso da quello secco dell'inverno.
Se poi ci dobbiamo aggiungere che va spostata indietro l'ora... che tristezza.
Cerco però di guardare cosa di buono può darmi questa stagione: ...............
La prima cosa che mi viene in mente sono le caldarroste... ; mi piacerebbe dire un bel camino acceso, ma non ce l'ho. Chissà come sarà questa casa: è il primo inverno che passo, basteranno i caloriferi a riscaldarla?
Stando a piano terra ho qualche dubbio.
Ottobre è sicuramente il mese più lungo e pesante di questa stagione.  Io non so mai cosa fare in questo mese.  A novembre già si pensa al Natale, le festività che amo alla follia, si pensa ai regali, all'albero, al presepe.  Io so già come addobbare la porta, ammesso di aver finito di sistemare perchè se andiamo avanti di stò passo....
E poi spero la neve, che quest'anno ne venga tanta.... non come lo scorso inverno che ha nevicato sì diverse volte ma a terra non restava nulla.
Sarà comunque quel che sarà, accettiamola per quel che ci porta... e diamole un Benvenuto (a denti stretti!!!) con queste belle immagini.












sabato 21 settembre 2013

VOLCANO & Co.

Nei giorni scorsi mi ha rattristata molto la storia di Volcano.
Come sempre gli animali pur grandi che siano devono cedere alla volontà dell'essere umano.
Forse ho già scritto in qualche altro post questo pensiero....
Nel periodo preistorico non c'era nulla e quando sono state fatte le prime scoperte e costruite le prime armi, l'uomo andava a caccia PER LA SUA SOPRAVVIVENZA. Ci sono stati poi periodi di miseria dove anche lì l'uomo cacciava sempre per sopravvivere. Le guerre, la fame e  il bisogno "giustificano" il sacrificio degli animali.
Ai tempi forse non si sapeva che ci poteva sopravvivere nutrendosi solo di vegetali. Oggi però che stiamo discretamente bene, che non ci manca nulla, io trovo che nei confronti degli animali ci sia un abuso enorme in tutti i sensi. A partire ancora dal nutrimento delle loro carni.


Io ammetto di essere un poco carnivora in quanto non amo le verdure (e onestamente qualcosa devo mangiare per vivere). Ho limitato la carne a pochissime volte al mese, quindi immaginatevi come mi alimento: con poco, brioches, gelati, qualche minestrone ogni tanto... pastasciutta (che mi fa schifo) e vabbè sorvoliamo!!! Ne pagherò le conseguenze già pressione e colesterolo alle stelle!!!


Tornando al discorso degli animali, che mi sta più a cuore, dopo che l'uomo si è evoluto soprattutto intellettualmente si crede superiore a tutto (un po' come dice la poesia "Fratelli"). I supermercati sono pieni di carne di animali nati per essere sacrificati per il nostro palato, ma nonostante ciò vanno a caccia. PER IL LORO DIVERTIMENTO. Ci sono persone che hanno tutto nella vita, ma non sanno come passare il tempo. Così usano animali come oggetti  PER TRASTULLARSI.


 Ci sono donne viziose che  si riprendono con telefonini in facendo sesso chissà con chi e  schiacciano coi tacchi piccoli animaletti  PER IL LORO ESIBIZIONISMO , così come altri che ne abusano sessualmente, PER LORO SODDISFAZIONE.



Ci sono uomini che non hanno meglio da fare che insegnare agli animali a combattere PER GUADAGNARE SOLDI SENZA FATICA.


 Ci sono uomini che portano avanti tradizioni ataviche in nome di non so che cosa scarificando vittime innocenti come appunto Volcano.



C'è scritto abbastanza in Internet sulla sua innocenza, della sua agonia e della sua morte. Vorrei sapere, una stupida curiosità che fine hanno fatto la coda ed i testicoli che gli hanno tagliato mentre ancora era vivo.
Sono sicuri questi uomini di essere INTELLETTUALMENTE EVOLUTI.

Io penso di no. La caccia (e naturalmente la pesca) lasciamoli al passato. Ci sono tanti altri sport che l'essere umano può fare (non sto ad elencarli),



Per passare il tempo c'è tanto da fare. abbiamo bisogno di volontari dappertutto: negli ospedali, nei ricoveri degli anziani, nei canili.... Non so che dire per le perversioni:  se parte da una mente veramente malata vanno curati se questi atteggiamenti vengono fatti per scoprire  sono persone che a me personalmente fanno schifo e paura....


Ma a conclusione ci devono essere delle leggi che provvedano a punire questi elementi. Su carta sono stati scritti ma non sempre sono messoi in pratica, perchè tante volte chi deve intervenire non lo fa. E' inutile invocare un mondo migliore... non avverrà mai se non inizieremo a considerare importante e a noi caro anche il più piccolo elemento della natura.


giovedì 19 settembre 2013

FRATELLI


FRATELLI

Con il mio morbido pelo,
accarezzai una pietra,
e la pietra mi rispose, muta:
"Sei un fratello!".
Con i miei occhi lunari
penetrai nell'animo di un fiore,
e il fragile fiore mi disse:
"Ciao, fratello!".


Spiccai un balzo nel cielo,
toccai una farfalla in volo,
e la farfalla gridò, spaventata:
"Hey, scherzi fratello!"
Passai all'erba, al vento,
al sole e alle stelle brillanti, 
e sentii risuonare nell'universo:
"Salve, fratello!"



Con il mio passo felpato
mi avvicinai ad un uomo di strada:
"Saluti, fratello!"
E lessi nella sua mente 
pensiero seccato:
"Via di qui, animale!".
Sono un gatto,
fratello del sole e delle stelle
fatto di erba, di farfalla, di pietra.


Sono soltanto un'animale 
per l'uomo di strada piccolo e arrogante, 
che ha paura di vivere e soprattutto di morire
per cui teme il vento, il sole e le stelle,
e prega il suo Dio 
credendosi tuttavia superiore
dell'erba, della farfalla e della pietra.




Non sa quanti fratelli potrebbe avere.

                                                                                                   (Autore Ignoto)


lunedì 16 settembre 2013

WEEK END A MEZZOLAGO

Sabato scorso abbiamo fatto "toccata e fuga" in Trentino...
Il tempo era quello che era, le giornate non erano limpide e vuoi per il clima vuoi per il poco tempo a disposizione non abbiamo girato molti paesi.. aggiungici poi la poca disponibilità dei miei compagni di viaggio... beh, è andata così.
Siamo andati principalmente a trovare i miei cugini, e a conoscere il fanalino di coda, Amedeo, l'ultimo baby giunto a luglio. Bellissimo, come del  resto tutti i membri della nostra famiglia!!!!! (Come sono modesta...)

Ecco le foto:

MEZZOLAGO



MOLINA DI LEDRO













giovedì 12 settembre 2013

REGALONE!!!!!!!!!!

Questo post me l'ha  dedicato la mia amica Dindi; l'ho apprezzato e pubblico  il link... da vedere per chi ama questi bellissimi quattro zampe pelosissime..... Grazie tante, Dindi!!!!!!

ilclanmariapia: Gatti per Clò: Ho trovato su alldayru una serie di disegni che mi sembrano molto belli e, poichè rappresentano dei gatti, li voglio dedicare alla mia amic...

mercoledì 11 settembre 2013

SOLO IMMAGINI

Ecco come si vive la nuova casa Sissi...

Dentro.....






e fuori.....