AVVISO AI NAVIGANTI...: SIAMO ALLA RICERCA DI NOTIZIE DI QUESTI ILLUSTRATORI DI LIBRI PER L'INFANZIA ANNI '50-'60 : MARIAPIA FRANZONI TOMBA; BRUNO TOMBA; ANNA FRANZONI; ITALO ORSI; ROSELLA BANZI MONTI. CHIUNQUE PUO' AIUTARCI NELLA RICERCA DI NOTIZIE(anche la più piccola) PUO' INSERIRE UN COMMENTO IN QUALSIASI POST.

domenica 9 settembre 2018

LUCIO BATTISTI


Lucio Battisti è stato uno dei grandi della musica italiana,


BREVE BIOGRAFIA
Nasce a Poggio Bustone (RI), il 5 marzo 1943 (un giorno dopo a un altro  grande Lucio: Lucio Dalla) secondo figlio di Alfiero, impiegato al dazio e Dea Battisti, casalinga.
Il periodo di gavetta di Battisti ebbe inizio nel 1962 suonando con alcune band, fino al suo trasferimento a Milano (dove  visse gran parte della sua vita) e raggiunse la popolarita con l'incontro di Mogol  dando vita a questo favoloso duo.

con Mogol
 Mogol convinse Battisti a cantare i suoi pezzi e nel 1966 incise la sua prima canzone "Adesso si" a cui seguì il 45 giri forse più conosciuto "Dolce di giorno/Per una lira".
A Sanremo partecipò come autore di brani  interpretati da altri, ma lui una sola volta con "Un'avventura" nel 1969.

con G. Letizia Veronese
 In quello stesso anno, in alcune interviste, annunciò il fidanzamento con Grazia Letizia Veronese, segretaria di Miki Del Prete nel Clan Celentano, diventata poi sua  moglie il 3  settembre 1976.
Poi fu un susseguirsi di successi, tantissimi da elencare, non tralasciando di scriverne anche   per altri cantanti.

con la Nazionale Cantanti
 Il 25 marzo 1973 nacque l'unico figlio di Battisti, Luca Filippo Carlo. Le reazioni della stampa a questo evento causarono la definitiva rottura tra Battisti e i giornalisti: il 27 marzo due fotografi irruppero violentemente nella stanza della clinica dove si trovava Battisti iniziando a scattare fotografie all'impazzata e costringendo Battisti a  chiudersi per oltre quattro giorni in una stanza della clinica insieme alla moglie e al figlio.  Il 10 giugno TV Sorrisi e Canzoni titola in prima pagina «abbiamo stanato col teleobiettivo Lucio, figlio e moglie in un misterioso rifugio in Brianza pieno di provviste», dove Battisti stava facendo costruire una villa accanto a quella di Mogol (precisamente a Dosso di Coroldo, comune di Molteno), dove è vissuto per il resto della sua vita.


Il 16 luglio 1975 il figlio di Battisti sfuggì per poco a un tentativo di rapimento solo grazie al pronto intervento della babysitter. Da questo momento in poi Battisti con la sua famiglia iniziano a recarsi a Londra sempre più spesso.
Il 4 luglio 1980 (1982 da altri fonti) avvenne la sua ultima apparizione televisiva, nella quale cantò in playback "Amore mio di provincia" nella trasmissione Music & Gasle della televisione svizzera di lingua tedesca. Da questo momento il silenzio di Battisti divvenne totale.
Il quello stesso periodo si sciolse la  collaborazione  tra Mogol e Battisti.   Mogol iniziò una collaborazione con Riccardo Cocciante, e Battisti continuò la sua strada con Velezia (pseudonimo di Grazia Letizia Veronese) prima e con Pasquale Panella poi, soddisfacendo il suo bisogno di esplorare nuove mete, nuovi orizzonti, nuove esperienze musicali.


Tra il 29 e il 30 agosto 1998 si diffuse la notizia del ricovero di Battisti in una clinica milanese. Durante gli 11 giorni di ricovero, per volere della stessa famiglia, non venne diffuso alcun bollettino medico. Il 6 settembre le sue condizioni si aggravarono e l'8 venne spostato nel reparto di terapia intensiva dell'Ospedale San Paolo di Milano. Lucio Battisti morì la mattina del 9 settembre 1998, all'età di 55 anni; le cause della morte non furono comunicate ufficialmente.  Secondo alcune voci non confermate il musicista sarebbe morto per linfoma maligno che aveva colpito il fegato altri affermarono che avesse sofferto di glomerulonefrite.
Ai funerali, celebratisi in forma strettamente privata a Molteno, furono ammesse appena 20 persone, tra le quali Mogol.

Una delle ultime fotografie
 Il 6 settembre 2013 la salma di Battisti su volere della famiglia, venne traslata dal cimitero del piccolo comune lecchese per essere trasferita a quello di San Benedetto del Tronto (residenza della vedova) dove, il 9 settembre 2013, quindici anni esatti dalla morte, fu cremata e le ceneri conservate dalla famiglia.

Da e altro su Wikipedia. https://it.wikipedia.org/wiki/Lucio_Battisti


DISCOGRAFIA (le mie preferite)


da Lucio Battisti (1969)
 Nel sole, nel vento, nel sorriso e nel pianto https://www.youtube.com/watch?v=REy2JVtNwmw&list=RDHmUnFULjyCA&index=27
Prigioniero del mondo https://www.youtube.com/watch?v=Q5JWRWj4NsQ&index=30&list=RDHmUnFULjyCA
Io vivrò (senza te) https://www.youtube.com/watch?v=DouubYI4EkA&list=RDHmUnFULjyCA&index=27
Nel cuore, nell'anima ttps://www.youtube.com/watch?v=-6QSW8OBP8A&index=27&list=RDHmUnFULjyCA
Il vento https://www.youtube.com/watch?v=aEmF7inO6XQ

da Emozioni (1970)
Mi ritorni in mente  https://www.youtube.com/watch?v=yhQrRN65Pd0
7 e 40  https://www.youtube.com/watch?v=nvBKNH1Lnck&list=RDHmUnFULjyCA&index=31
Emozioni  https://www.youtube.com/watch?v=S-a_-JMSzsA&index=7&list=RDHmUnFULjyCA
Dieci ragazze  https://www.youtube.com/watch?v=v_NBCS1u_zs&list=RDHmUnFULjyCA&index=27

da Lucio Battisti vol.4 (1971)
Pensieri e parole https://www.youtube.com/watch?v=-MP_oMstjKs&list=RDHmUnFULjyCA&index=17

Umanamente uomo: il sogno (1972)

I giardini di marzo https://www.youtube.com/watch?v=jET8mmn5IJA&index=16&list=RDHmUnFULjyCA
Innocenti evasioni  https://www.youtube.com/watch?v=6FicRolSf4A
Comunque bella https://www.youtube.com/watch?v=i774HwQRIig
Il leone e la gallina https://www.youtube.com/watch?v=R_djmgtp190&index=28&list=RDHmUnFULjyCA
Anche per te https://www.youtube.com/watch?v=2bcjGfp7stQ&list=RDHmUnFULjyCA&index=2

 Il mio canto libero (1972)
 La luce dell'est https://www.youtube.com/watch?v=L49q7F7oSOg&index=22&list=RDHmUnFULjyCA
Luci-ah https://www.youtube.com/watch?v=q1tALSPHARo
L'aquila https://www.youtube.com/watch?v=7UShO3lyCn4&list=RDHmUnFULjyCA&index=33
Vento nel vento https://www.youtube.com/watch?v=5M6zG5Aranw&index=20&list=RDHmUnFULjyCA
Io vorrei... non vorrei... ma se vuoi https://www.youtube.com/watch?v=l_upwFTb18g&list=RDHmUnFULjyCA&index=25
Gente per bene e gente per male https://www.youtube.com/watch?v=EWlwH58Hysw
Il mio canto libero https://www.youtube.com/watch?v=it3K7OmAUpU&list=RDHmUnFULjyCA&index=6

Il nostro caro angelo (1973)
La collina dei ciliegi https://www.youtube.com/watch?v=n-9RIxpyyKA
Il nostro caro angelo https://www.youtube.com/watch?v=me-AwL5Uu0A

Anima latina (1974)
Due mondi  (con Mara Cubeddu)https://www.youtube.com/watch?v=6c5yl4CIsJs&index=14&list=RDHmUnFULjyCA

Lucio Battisti, la batteria, il contrabbasso, eccetera (1976)
Ancora tu https://www.youtube.com/watch?v=19RTURqa2QQ
Un uomo che ti ama https://www.youtube.com/watch?v=W3qyb0AD3ag&list=RDHmUnFULjyCA&index=31
La compagnia https://www.youtube.com/watch?v=FmNrFDyp4CE&list=RDHmUnFULjyCA&index=12
Io ti venderei https://www.youtube.com/watch?v=kgJwM6WPoq4&list=RDHmUnFULjyCA&index=37
Dove arriva quel cespuglio https://www.youtube.com/watch?v=UuLUl_FRjyQ&index=40&list=RDHmUnFULjyCA
Respirando

Io tu noi tutti  (1977)
Amarsi un po' https://www.youtube.com/watch?v=ODgezpIjR9k
Ho un anno di più https://www.youtube.com/watch?v=41f3qXG7cj4&list=RDHmUnFULjyCA&index=37
Neanche un minuto di "non amore"  https://www.youtube.com/watch?v=qVRqPMwNHww

Una donna per amico (1978)
Prendila così https://www.youtube.com/watch?v=9DA6jDPVm34&index=33&list=RDHmUnFULjyCA
Donna selvaggia donna https://www.youtube.com/watch?v=Y7yfLn75_nI&list=RDHmUnFULjyCA&index=13
Aver paura d'innamorarsi troppo https://www.youtube.com/watch?v=fRaXESX93eE&list=RDHmUnFULjyCA&index=5
Perché no https://www.youtube.com/watch?v=21sIKgVixZA
Nessun dolore https://www.youtube.com/results?search_query=lucio+battisti+nessun+dolore
Una donna per amico https://www.youtube.com/watch?v=atBTu_XGfYE&index=29&list=RDHmUnFULjyCA
Maledetto gatto https://www.youtube.com/watch?v=YZACbhn1eOI

Una giornata uggiosa (1980)
Arrivederci a questa sera https://www.youtube.com/watch?v=ENhQ8YwU5mI
Una vita viva https://www.youtube.com/watch?v=DBzr82vx7ww&list=RDHmUnFULjyCA&index=39
Amore mio di provincia https://www.youtube.com/watch?v=_SHu1lwLvLM&list=RDHmUnFULjyCA&index=10
Con il nastro rosa https://www.youtube.com/watch?v=5L94LieZY60

E qui finisce non per  colpa di Battisti a perchè da quell'anno mi sono un po' allontanata dal mio interesse per la musica. La rottura dell'accoppiata Mogol-Battisti ha comunque inciso sulla mia scelta personale riguardo a Battisti che non ritrovavo nelle nuovi incisioni il grande che era stato.
 

 


lunedì 2 luglio 2018

LA CASA NELLA PRATERIA (libri lingua italiana)

Mi ero fermata ai primi due volumi non sapendo che ne erano stati tradotti altri cinque.
Ecco i titoli e una piccola descrizione.

VOLUME 1:  "La casa nella prateria" 
In viaggio verso il Kansas con la famiglia Ingalls. La vita nella prateria è difficile e talvolta persino pericolosa, ma papà, mamma, Mary, Laura e la piccola Carrie sono felici di realizzare il sogno di una nuova vita.


VOLUME 2:   "Sulle rive del Plum Creek"
La famiglia Ingalls comincia una nuova vita nel Minnesota. Mamma e papà lavorano sodo per costruire una casa e coltivare la terra, Mary e Laura cominciano la scuola e la piccola Carrie cresce a vista d'occhio. Le difficoltà e i pericoli sono tanti, nella prateria, ma gli Ingalls li affrontano con tenacia e ottimismo.


VOLUME 3:  "Sulle sponde del Silver Lake"
Laura e la sua famiglia si trasferiscono nel Sud Dakota, con la speranza di farsi assegnare un appezzamento di terreno in cui stabilirsi definitivamente. Ogni giorno sulle sponde del Silver Lake arrivano coloni in cerca di fortuna. Gli Ingalls dovranno darsi molto da fare per difendere la loro futura fattoria.


VOLUME 4: "Il lungo inverno"
 Gli Ingalls affrontano con coraggio il terribile inverno nel Dakota. In casa tutta la famiglia lavora sodo per sopravvivere alle tempeste di neve. Ma l'intero paese resta senza provviste e il giovane Almanzo Wilder decide di affrontare un pericoloso viaggio alla ricerca di cibo...


VOLUME 5: "Piccola città del West"
Con l'arrivo della primavera la famiglia Ingalls può finalmente partecipare alla vita sociale della piccola città del West in cui si è trasferita. Laura stringe amicizia con Almanzo Wilder, il suo futuro marito, e lavora con impegno per guadagnare il necessario a far studiare Mary all'università.


VOLUME 6: "Gli anni d'oro"
Laura è cresciuta, vive lontana dalla famiglia e insegna in una scuola... anche se molti dei suoi alunni sono più alti di lei! Ma ogni venerdì il suo amato Almanzo Wilder viene a prenderla e la riporta a casa per il fine settimana. Sono anni felici, che preludono a nuove e importanti tappe della vita. Il crepuscolo andava cedendo alla notte. In cielo si accesero le stelle e lentamente salì la luna, inondando ogni cosa di luce argentata. Il vento che per tutta la giornata aveva soffiato sulla prateria ora se n'era andato a dormire e una grande quiete era andata sulla terra.


VOLUME 7: "I primi quattro anni" 
Laura e Almanzo Wilder, appena sposati, cominciano con grandi speranze la loro vita insieme in una casetta nella prateria. Ma ogni stagione porta inattesi disastri: tempeste, malattie, incendi, debiti. I due giovani non intendono però lasciarsi abbattere. Anche perché ora la famiglia è cresciuta... L'incurabile ottimismo del contadino che tutte le primavere semina i campi, scommettendo il suo lavoro contro gli elementi, si era fuso con il credo dei pionieri, da cui discendeva quella loro perenne convinzione che "più in là è meglio". Solo che quel "più in là" non si trovava più oltre il lontano orizzonte dell'Ovest, ma oltre l'orizzonte degli anni.

Tutti i libri sono in vendita su internet e stampati dalla casa editrice Gallucci. 
La traduzione in lingua italiana è a cura di Paola Mazzarelli.
Le discrizioni sono state tutte copiate ed incollate da internet.

lunedì 25 giugno 2018

CARTOLINE GIUGN0 2018

Ecco le cartoline acquistate a Fiumicello allo Scrignobazar.


Illustrate da Maria Cenci Soffiantini 









Altri illustratori

Gi/Bi
F.M.
Due  di Modì


Altre











Queste  ultime due sono senza firma ma mi fanno pensare a Bonfanti.


 

Questa ultima cartoline riprende la stessa  bambina (di Bonfanti??) su altra illustrazione.


sabato 23 giugno 2018

ARRANGIATEVI (Film)

Stanotte ho rivisto molto volentieri questo vecchio film in bianco e nero. E'  diverso da quelli di oggi. Zero violenze, niente volgarità: una bella trama con comicità bella pulita circondata però da un velo di malinconia.
Ambientata a fine degli anni '50, fase in cui iniziva per l'Italia il benessere, ed  è  proprio la ricerca di una  casa decorosa che si concentra tutta questa storia chee coincide anche con la chiusura delle case chiuse (Legge Merlin). Cosa c'entrano le case chiuse? Leggete la trama e capirete..








La famiglia di Peppino Armisano (moglie, suocero e quattro figli: due ragazze - Maria Berta e Biana -,  e due ragazzi -  Nicola (militare) e Salvatore (prete) per la difficoltà di trovare alloggi convive con un'altra famiglia di istriani all'inizio con poche persone poi le continue nascite hanno  aumentato il nucleo familiare creando discussioni e litigi. Quella convivenza che doveva essere  provvisoria durò tanti anni.


Ma è alla notizia  della nona gravidanza  nella famiglia dei  coinquilini  che Peppino viene messo da Maria, la moglie, di fronte alla propria incapacità e gli impone di cercare una dimora dove poter vivere liveri e sereni. 

Peppino conosce Pino Calamai con a seguito l'ex prostituta Marisa, che gli offre per diecimila lire al mese l'affitto di un alloggio di due piani, dieci camere, tre bagni, telefono, posto nel cuore della vecchia Roma. Prende così appuntamento per vederlo, ma quando viene a sapere che si tratta dell'ex casa di tolleranza della sora Gina non accetta.


Con l'aiuto del fidanzato della figlia Maria Berta, Romano,  la moglie di Peppino riesce a trovare un  piccolo appartamento in una casa in costruzione. Peppino andando a versare la somma della caparra in buona fede consegna la somma al truffatore Calamai che lo convince a puntarla in occasione dell'elezione del nuovo Papa  su "fumata bianca" sicuro di una vincita.   Purtroppo però la fumata è nera e persa la cifra affidategli,  Peppino si vede costretto ad accettare di prendere in affitto l'ex casa chiusa. Il trasloco inizia nell'ignoranza degli altri componenti del nucleo familiare.

Ma Nicola  e successivamente  nonno Illuminato intuiscono la verità.
I commilitoni di Nicola vedendolo strano decidono di seguirlo e credendo che la casa  abbia riaperto scambiano le giovani sorelle per prostitute.
Nicola, dal canto suo, per vergogna nn dice la verità agli amici.
Uno di loro, Felice, è attratto però dai modi di fare di Bianca ché di mattina frequenta una scuola gestita da suore.


Peppino riceve una visita da un gruppo di persone, anch'essi affittuari di ex case chiuse, i quali hanno creato un'associazione al fine di migliorare e far dimenticare la professione svolta tra quelle mura.  Ma una comunicazione viene intercettata da Maria che ha una  reazione furiosa: chiude le finestre dalla vergogna e impone alle figlie di non uscire. Intima quindi al marito di trovare entro due giorni una casa rispettabile, minacciando altrimenti di lasciarlo. Le figlie si uniscono al padre  riconoscendogli la buona volontà per far star meglio la sua famiglia.
Salvatore intanto, ignaro  di tutto, invita a casa i suoi amici preti e il vescovo.


Maria Berta viene lasciata dal fidanzato ma ha un buon amico su cui contare e a cui non aveva nascosto nulla circa la sua abitazione, il fotografo Luciano.


A ultimatum scaduto  la moglie sta per andarsene a lavorare come serva in una "casa perbene".
Sull'uscio di casa però gli eventi cambiano.


 Il suo istinto materno esplode dinanzi a un gruppo di militari che hanno scambiato le sue figlie per lavoratrici della casa chiusa. E dopo aver  gridato e loro e a tutti  i vicini che quella casa appartiene ed è vissuta da brava gente rientra in casa e sfidando tutti i pregiudizi dei mal pensati spalanca tutte le finestre e si affaccia con la sua famiglia.



L'epoca delle case  chiuse era proprio finita.

CAST 
  • Peppino  De Filippo: Peppino Armentano
  • Totò: nonno Illuminato
  • Laura Adani: Maria Armentano
  • Cristina Gajoni: Maria Berta Armentano
  • Cathia Caro: Bianca Armentano
  • Marcello Paolini: Nicola Armentano
  • Enrico Olivieri: Salvatore Armentano
  • Mario Valdemarin: Luciano
  • Giorgio Ardisson: Romano
  • Angelo Zanolli: Felice
  • Franca Valeri: Marisa
  • Vittorio Caprioli: Pino Calamai